La “Foresteria dell’Antica Torre”: da oggi possiamo ospitarvi anche per dormire!

Spesso, affascinati dai luoghi e della vita che incontravate venendo a mangiare da noi, ci avete chiesto se avevamo a disposizione dei posti letto. Da oggi possiamo finalmente dirvi che “Si, potete alloggiare da noi!”. Abbiamo a disposizione tre appartamenti indipendenti in una casa storica recentemente restaurata nel centro di Zorzoi, proprio accanto alla chiesa di Pompei. La “Foresteria dell’Antica Torre” può essere affittata per periodi brevi o lunghi, ma ciò che vi consigliamo è di prenotare con la formula di mezza pensione, che costa 40 euro a persona (per soggiorni di almeno due notti e due persone). Nella locandina qui sotto trovate comunque il listino prezzi per tutte le altre opzioni. Per prenotazioni contattateci al solito 0439 1995149.

locandina-01

 

 

 

Annunci

Sei itinerari con partenza dall’Antica Torre

E’ già da un po’ che abbiamo terminato con soddisfazione un progetto partito l’anno scorso… Ma solo ora riusciamo a pubblicare qualcosa al riguardo! Si è trattato di un’idea che abbiamo realizzato grazie a un piccolo finanziamente del CAI centrale – Gruppo “Terre Alte” e in collaborazione con la sezione CAI di Feltre.  Abbiamo identificato sei itinerari tematici, li abbiamo mappati, tabellati, puliti e fatto stampare delle mappe che sono disponibili gratuitamente per tutti coloro che lo desiderano. Sono sei itinerari di diversa lunghezza e difficoltà, un po’ per tutti i gusti. Molti di questi hanno un elevato interesse storico culturale, come quello di Val Rosna (famosa per Adam, l’uomo risalente a 14000 anni fa) e Schener, (famoso per il castello e l’antica via che portava in Primiero) o quello verso Aune lungo l’antico tracciato della Via romana Claudia Augusta, o ancora quello delle casere a gradoni tipiche di queste zone. Non mancano però anche gli itinerari per chi ama le camminate in quota e con un discreto dislivello: il bivacco Le Prese e la Croce del Naroen, così come il lungo anello in quota verso Aune, sono le uscite più adatte per gli escursionisti più appassionati di montagna, che permettono poi ulteriori giri più impegnativi verso le vette Feltrine. Potete intanto dare un’occhiata alla pagina “itinerari” del nostro sito per farvi un’idea, e poi potete passare da noi a prendere la mappa e provarli tutti…saremo lieti di darvi anche personalmente tutte le indicazioni necessarie a seconda delle vostre curiosità! Buone passeggiate!

Gita al Museo Etnografico di Seravella

Nei giorni in cui siamo chiusi ci piace esplorare posti dei dintorni che conosciamo solo di nome ma non abbiamo ancora mai visitato. E’ la nostra “lista del martedì”, e fra i posti da visitare c’era anche il Museo Etnografico della  Provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi di Seravella: l’abbiamo visitato nel pomeriggio di un martedì dal tempo incerto, e ne è valsa davvero la pena!

Si trova in una stupenda villa in comune di Cesiomaggiore, immersa nella campagna della Val Belluna. L’allestimento è molto moderno, non vedrete neanche un manichino in costume tipico! La cosa che ci ha colpito di più è stata la ricchissima collezione di oggetti della cultura materiale montana: attrezzi per lavorare la terra, cucinare, filare, governare gli animali, produrre il formaggio, tagliare e trasportare la legna, … . Strumenti che fino a pochi decenni fa erano comuni nelle nostre case, e oggi facciamo quasi fatica a capire a cosa servivano: oggetti di legno e metallo che sembrano quasi pezzi di arte contemporanea, e invece erano frutto dell’esperienza di generazioni, e della ricerca della funzionalità nelle forme e della parsimonia nei materiali. La nostra visita è durata due ore, ma verso la fine abbiamo dovuto accelerare perchè si avvicinava l’orario di chiusura… insomma, tre ore ci sarebbero state tutte!

 

20 marzo 2016: Giornata dell’acqua

Ogni anno si celebra la giornata dell’acqua (il 22 marzo). Noi la anticipiamo di un paio di giorni, dedicando a questo bene prezioso la giornata di domenica 20 marzo. Molto semplice: dopo una cena conviviale vi proponiamo la visione dello spettacolare documentario “Chasing Ice” che racconta la storia di un fotografo che ha documentato lo scioglimento dei ghiacci nel circolo polare artico. … Inoltre durante tutta la giornata ci impegneremo a consumare della semplice acqua di rubinetto (che è anche gratis!) invece dell’acqua in bottiglia.

L’appuntamento per le 19.30 per la cena, mentre la proiezione inizierà alle ore 21.00. La proiezione è libera e gratuita.

SA_Chasing-Ice_Sickest-Addictions_Sick-Addicts_2012_